Follow us on:

Lancia d'Oro

La lancia d’oro è l’ambito trofeo della Giostra del Saracino.
Realizzata in legno di noce, tiglio o acero, ha una lunghezza di 3 metri e 55 centimetri ed è frutto della maestria dell’intagliatore aretino Francesco Conti, che come ormai consuetudine da decenni dà forma a quello che gli aretini chiamano affettuosamente “il brocco”.
La lancia d’oro generalmente è ornata con foglie dorate e pietre di valore e sull’impugnatura sono raffigurati fatti storici o personaggi che hanno reso grande la città.
Per ogni edizione la lancia d’oro ha una dedica diversa, la realizzazione avviene su bozzetto dell’artista vincitore del “Concorso di idee per la realizzazione dell’impugnatura della lancia d’oro”, al quale partecipano numerosi artisti di fama nazionale e internazionale rendendo ancor più prezioso il trofeo.
La lancia d’oro viene ufficialmente presentata alla città il giorno della cerimonia di "estrazione delle carriere" in Piazza del Comune per poi essere trasferita in Cattedrale dove rimarrà esposta fino al giorno della Giostra. Sarà poi l’abilità dei giostratori a consegnarla nelle mani del Rettore del quartiere vincitore che la conserverà in eterno nella rastrelliera della sala delle vittorie dove ciascun quartiere custodisce le lance d’oro conquistate dal 1931 ad oggi.

Lancia d'Oro    Lancia d'Oro    Lancia d'Oro    Lancia d'Oro


 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X